Cosa possiamo fare

In un momento difficile per i viaggi e per l'economia delle piccole imprese delle donne, abbiamo raccolto i consigli delle esperte

Riequilibrare i ruoli e studiare, curare i contatti con i clienti a distanza, focalizzarsi sulla cura, collaborazione per rimanere positive.
Sono questi, in sintesi, i consigli da diversi punti di vista, che ci hanno dato quattro esperte.
Per le donne che lavorano nel turismo e per tutte le donne con responsabilità di lavoro e cura per la famiglia, in questo momento di chiusura.

Abbiamo raccolto molti dati, per esempio:

  • Alcuni studi internazionali stanno già evidenziando che l’impatto dell’emergenza sanitaria è anche sociale ed economico, soprattutto sulle categorie deboli come le donne e nei settori informali, come il turismo. In generale, l’impatto economico rischia di essere sproporzionato a danno delle donne, sia sulla vita privata, che sull’occupazione e sull’imprenditoria, e questo per varie ragioni legate a condivisione, concentrazione nelle professioni di cura, tipologie contrattuali, settori, investimenti, divario digitale.

  • Ci saranno regole diverse per muoversi, tutti vorremo più natura e meno folla. ​
    Dove andare e come viaggiare nei prossimi mesi?
    Per esempio:  fuori stagione e nel proprio paese, in treno e in bicicletta, in agriturismo eco-compatibili, facendo acquisti con i consigli di persone che vivono sul posto

  • Andranno per la maggiore i cammini e gli incontri nel verde, da seguire per esempio su Atlante dei Cammini del MInistero dei Beni Culturali e sulla nuova guida di Legambiente

  • Il turismo sta cambiando. Il modello è supportare le comunità locali, dai tour enogastromonici virtuali ai video fatti col drone. Ma probabilmente nel breve periodo il primo turismo che riemergerà sarà hyper-locale.

  • “Tenere presidiati i media, non lasciare cadere le pagine, creare fidelizzazione. Per esempio postare delle piccole dirette live con interviste, personaggi locali, con voi di persona, co nricette, consigli sulla campagna, materie prime, momenti di vita sul vostro ambiente” Michela Fenili, Digital manager Ago&Media

  • “In un momento in cui l’unica possibilità per le aziende che chiudono è lavorare da casa, le piccole aziende del turismo si trovano ancora più sbilanciate. Chi fa accoglienza o ha un' azienda agricola dovrà ancora di più studiare i tempi di lavoro e condivisione......leggi tutto su ......  

SIETE IMPRENDITRICI? LEGGETE TUTTA LA RICERCA IN DOSSIER

SIETE VIAGGIATRICI? SEGUITECI SULLA PAGINA FACEBOOK LIBERE VIAGGIATRICI

Tags: donne nel turismocome uscire dalla crisi

Rimani aggiornato

Iscriviti alla Newsletter
La Guida delle Libere viaggiatrici
Partecipa in GRT
Facebook

Cosa le donne devono sapere per lavorare nei nuovi turismi  
Come il turismo responsabile serve alle donne 
Dove andare per viaggiare con le donne in mente